fbpx

In Italia sempre più persone seguono l’onda del mondo del Betting. Come qualsiasi settore di tutto rispetto anche nel mondo del betting esistono dei veri e propri “Influencer” chiamati Tipster. Quest’oggi abbiamo il piacere di presentarvi Leo, uno dei Tipster più seguiti in Italia con quasi 100.000 Followers su Instagram che ha dato vita al “Fenomeno BoomBet” !

In questa intervista scopriremo chi è Leo, le sue strategie di Digital Marketing e nuovi progetti sul mondo degli eGames!

 Ciao BoomBet, ormai tutti ti conoscono con questo User ma chi si cela dietro in realtá?

Ciao Nicolò! Effettivamente tutti mi conoscono con il nome BoomBet perché la mia priorità non è quella di diventare un “personaggio”. Voglio semplicemente condividere con chi mi segue la mia passione per il calcio, applicandola al mondo del betting e non solo. Nonostante io mi sia mostrato in poche occasioni, i miei “follower” stanno pian pian imparando a conoscermi: mi chiamo Leo, ho 29 anni e sono un ragazzo di Trani (Puglia).

Spiegaci cosa è BoomBet in semplici parole!

 

Proprio perché, come ti ho già detto, non ho lo scopo di diventare un personaggio, Leo e Boombet si sovrappongono. Boombet è il mezzo attraverso il quale riesco a condividere, raggiungendo un gran numero di persone,  la passione, le analisi e le proposte di Leo e la soddisfazione più grande è essere riuscito a farmi apprezzare sui social per quello che sono nella vita reale.  

Come è nata l’idea di creare una Community tutta tua?

Ripensandoci ora mi viene quasi da ridere…seguivo diversi Tipster, ma mai avrei pensato di diventare uno di loro! Natale 2018. Durante un pranzo in famiglia, i miei cugini mi chiesero di giocare una schedina per loro; il risultato fu inaspettato: vincemmo, infatti, 3.000 euro, giocandone soltanto 10. Da lì pensai: perché non provare a creare una pagina attraverso la quale condividere le mie idee? Così è nato il progetto BoomBet.

Avresti mai creduto di crescere in maniera cosí esponenziale e pensi di continuare a farlo?

 Sono sincero, per quanto io avessi grande fiducia in me e nelle mie conoscenze calcistiche, mai avrei pensato di crescere così tanto e soprattutto in maniera così rapida. Prima di creare la pagina, come detto in precedenza, seguivo già diversi tipster. Prima di diventare anche io uno di loro, ho pensato alle caratteristiche che, secondo la mia opinione, dovrebbe avere il tipster ideale. Dando per scontato che si viene seguiti principalmente con lo scopo di vincere, ho deciso di rispettare delle regole che per me sono fondamentali:

A) Far capire alla gente che il mondo delle scommesse deve essere visto come un passatempo per seguire i match con più interesse ed adrenalina;

B) Far capire a chi mi segue che solo giocando con metodo si può, alla fine dell’anno, avere un bilancio positivo;

C) Cercare di essere, per chi mi segue, un punto di riferimento anche in termini di assistenza, poiché non tutti hanno dimestichezza con il mondo del Betting ;

D) Costruire un rapporto solido con i follower: per quanto sia sempre più impegnativo farlo, rispondo sempre a tutti i singoli messaggi che mi arrivano;

E) Motivare ogni mia proposta: per me, infatti, è fondamentale condividere i ragionamenti che mi hanno portato a scegliere determinate quote affinché chi mi segue possa liberamente decidere se giocarle o meno. Per quanto riguarda il futuro, ovviamente non si possono avere certezze; l’auspicio è quello di continuare a crescere e, magari un giorno, organizzare un incontro dal vivo per conoscere quanti più follower possibile.

I tuoi Follower ti seguono con grande ammirazione, quando pubblichi le tue scommesse senti il peso della responsabilitá?

Ovviamente, quando pubblico qualcosa, cerco sempre di studiare nei minimi dettagli, non tanto per me quanto per chi mi segue. Avere tanta gente che “affida” i propri soldi alle mie giocate, ovviamente fa sentire in qualche modo il peso della responsabilità; ti senti al settimo cielo quando le cose vanno bene, viceversa quando non si vince. Sono comunque sereno perché, come ho detto prima, ho cercato di “educare” i miei follower ad effettuare giocate responsabili, proporzionandole al proprio budget.

Qual’è stata la vincitá più alta nella storia di BoomBet?

Sono tanti i momenti “memorabili” della mia pagina, sicuramente, tra tutti, la mia gioia più grande è quella di aver vinto la SCALATA che ha permesso ai miei follower di vincere 1.000€ partendo da 20! Il bello è che mi hanno seguito in tantissimi! Per quanto riguarda la quota più alta, Inter-Juve scorsa stagione pronosticai 1-1 con marcatori Nainggolan e Ronaldo e la partita terminò esattamente cosi, la quota precisa non la ricordo, sicuramente superiore a 100.

Quali sono le piattaforme Social che utilizzi di più per arrivare al tuo pubblico?

Le uniche piattaforme che utilizzo al momento sono Instagram e Telegram, entrambe utili. La prima per comunicare quotidianamente i vari progetti, la seconda per pubblicare le mie proposte in maniera tale che dopo 24 ore non vengano cancellate (come succede per le storie di Instagram). Non escludo, per il futuro, la creazione di un sito, dove pubblicare con chiarezza le mie proposte e tutte le attività collegate al marchio BoomBet.

Secondo il tuo parere, la tua può anche esser definita una strategia di Digital Marketing?

Assolutamente sì. Per esser un tipster seguito, oltre alle competenze, è fondamentale riuscire ad arrivare alla gente in maniera chiara ed efficace. La comunicazione, quindi, ricopre un ruolo fondamentale. Sono tante le ore che passo con il mio team per studiare quelle che possono essere le strategie ottimali per suscitare l’interesse e la curiosità dei miei follower. È importante anche analizzare i risultati di tutte le iniziative per capire cosa funziona e cosa no.

Ultimamente ti sei cimentato nel mondo degli eGames creando Tornei di Fortnite molto seguiti. Pensi possa definirsi il primo passo verso un’evoluzione del BoomBet che conosciamo?

Si tratta, secondo me, di un settore che prenderà sempre più piede in futuro e sicuramente sto iniziando ad approfondire i miei studi anche in questa direzione. Non ho le competenze necessarie per portare avanti da solo questo progetto, ma ho già trovato le persone adatte per sviluppare qualcosa di interessante nel mondo del gaming, presto ci saranno delle novità!

Hai nuovi progetti da portare a termine entro la fine del 2020?

Oltre a questo progetto, come ben sai ho creato la pagina del Fantacalcio, anch’essa apprezzata tantissimo dai follower. Avendo anche la passione per il poker, mi piacerebbe creare delle dirette su Twitch, in modo da poter mettere a disposizione delle gente le mie competenze in quel settore. Sto cercando di creare un team di persone affidabili per crescere in più direzioni possibili, credo che nella vita non ci si debba adagiare, ma cercare sempre di crescere in un’ottica di miglioramento continuo. La mia gioia più grande è rappresentata dal fatto che i miei collaboratori sono alcuni dei miei migliori amici, quindi ho la possibilità di condividere questa esperienza con persone di cui mi fido. Soprattutto in questo periodo così complicato per la nostra Italia, cerchiamo, ogni sera, di sviluppare idee interessanti per intrattenere la gente.

Se dovessi dedicare una frase ai tuoi follower, cosa gli diresti?

Dedicherei loro una parola che penso possa esprimere a pieno il concetto: GRAZIE! Per l’affetto quotidiano che mi dimostrano, per i continui momenti di confronto con loro che mi hanno portato a crescere tantissimo come persona, mi sento sicuramente migliore. Se BoomBet ha avuto una crescita così ampia in poco tempo, gran parte del merito va a loro che mi hanno dato sempre più fiducia e stimoli nel proseguire il mio percorso.

Hai dei consigli da darci per far sí che ognuno di noi riesca a raggiungere risultati sorprendenti?

È una domanda difficile alla quale rispondere ma ci provo! Penso che la cosa fondamentale sia non scoraggiarsi davanti ad eventuali fallimenti e credere fermamente in quello che si fa, anche quando ci può sembrare impossibile. Dopotutto Einstein diceva più o meno così: “Tutti sanno che una cosa è impossibile. Poi arriva uno che non lo sa e la fa” .

PROFILO INSTAGRAM: @boombetita

Vieni e trovarci!

Se vuoi rimanere sempre aggiornato seguici su Instagram. Se vuoi ricevere supporto per qualsiasi dubbio o problema, seguici anche sulla nostra pagina Facebook.

Ti piace? Condividilo con i tuoi amici!

1
5 condivisioni, 1 punto
Nicolò Campanella

CEO, Founder e Autore di GeekMag.it. Sono Nicolò, ho 23 anni e sono Siciliano. La passione che ho verso il mondo Tech mi ha spinto a creare questa piattaforma in modo da dare spazio a chiunque di dimostrare quanto sia Nerd..come me!
Scegli un Formato
Articolo
Scrivi una Guida o una Recensione
Lista
Stila una lista
Classifica
Crea una classifica interattiva per scegliere il migliore insieme alla Community
Video
Carica una Video Recensione, un Tutorial o qualsiasi altro in ambito Geek